Monza – Milano – Bergamo

divider

Pubblicazioni e News

separator

STOP ALL’ ASSEGNO DI MANTENIMENTO PER IL CONIUGE PARAMETRATO AL TENORE DI VITA

/

Addio-assegno-di-mantenimentoSTOP ALL’ ASSEGNO DI MANTENIMENTO PER IL CONIUGE PARAMETRATO AL TENORE DI VITA

La Suprema Corte di Cassazione, con la sentenza n. 11504/17, ha rivoluzionato il consolidato orientamento giurisprudenziale in ambito di diritto di famiglia in tema di riconoscimento dell’assegno divorzile e dei criteri per la sua quantificazione.

La suddetta sentenza ha individuato quale parametro per stabilire la quantificazione dell’assegno divorzile l’indipendenza o l’autosufficienza economica dell’ex coniuge, modificando radicalmente il precedente orientamento giurisprudenziale che invece collegava la misura dell’assegno al parametro del tenore di vita avuto durante il rapporto coniugale.

La Corte ha ritenuto che con la sentenza di divorzio “il rapporto matrimoniale si estingue non solo sul piano personale ma anche economico-patrimoniale, sicché ogni riferimento a tale rapporto finisce illegittimamente con il ripristinarlo, sia pure limitatamente alla dimensione economica del tenore di vita matrimoniale in una indebita prospettiva di ultrattività del vincolo matrimoniale”.

Pertanto, secondo quanto stabilito dalla Suprema Corte, qualora si dovesse accertare che l’ex coniuge dovesse essere economicamente indipendente o effettivamente in grado di esserlo, il diritto all’ assegno divorzile non deve essergli riconosciuto.

separator
English