Monza – Milano – Bergamo

divider

Pubblicazioni e News

separator

Scegliere come morire è un diritto!

/

penna-stilograficaScegliere come morire è un diritto!

Pensate che il testamento biologico non sia un atto fondamentale della vostra vita?

Sbagliate, tutti noi abbiamo il diritto e il dovere di pensarci!

Avete mai pensato a cosa può succedere a voi e ai vostri cari se un giorno non sarete più nelle condizioni di decidere per voi stessi e per la vostra vita?

Chi prenderà le decisioni sulla vostra salute e le cure a cui sarete sottoposti?

Come si prenderanno cura di voi? Chi lo farà? La vostra volontà verrà rispettata?

In caso di malattia grave o incidente, come vorreste che si comportassero i medici?   

Avete già previsto come aiutare i vostri figli o persone care che avete vicino?

Cosa ne sarà di loro?

Cos’è il testamento biologico?

Il testamento biologico è il documento nel quale viene manifestata la nostra volontà in merito ai trattamenti sanitari ai quali potremmo essere sottoposti nel momento in cui, per incidente o malattia grave, le nostre condizioni fisiche fossero talmente gravi da non permetterci di comunicare con chi ci è vicino.

È definito anche “Direttive Anticipate di Trattamento (DAT)” e si tratta di una dichiarazione scritta attraverso la quale un soggetto adulto, in condizioni di lucidità mentale, dichiara quali siano i trattamenti sanitari che vorrebbe ricevere e quali invece rifiuterebbe se le proprie condizioni di salute fossero gravemente compromesse e non fosse più in grado di intendere e di volere.

Oggi in Italia non esiste una normativa che regoli il testamento biologico, ma gli esiti delle vicende giudiziarie legate ai casi di Piero Welby, Giovanni Nuvoli ed Eluana Englaro hanno confermato l’immediata e diretta applicabilità degli articoli 13 e 32 della Costituzione, che conferiscono a ciascun cittadino la facoltà, piena e libera, di decidere a quali trattamenti sanitari sottoporsi.

Ad oggi, pertanto, tutti noi possiamo validamente disporre sul fine vita, su chi dovrà decidere per noi e su chi dovrà vigilare affinchè le nostre volontà vengano rispettate.

Non lasciamo che siano soggetti terzi, che non conosciamo, a decidere della nostra vita!

 

separator
English