Monza – Milano – Bergamo

divider

Pubblicazioni e News

separator

Lo stress lavorativo va indennizzato dall’INAIL

/

downloadLo stress lavorativo va indennizzato dall’INAIL

La Sezione Lavoro della Suprema Corte di Cassazione, con ordinanza n. 5066/2018 ha stabilito che le malattie contratte a causa dello stress lavorativo vanno indennizzate dall’INAIL a prescindere dal fatto che le stesse siano o meno correlate a rischi considerati specificamente nelle tabelle allegate al T.U. n. 1124/1965.

L’obbligo dell’assicurazione contro le malattie professionali, infatti, vige per qualsiasi patologia, anche diversa da quelle indicate nelle tabelle allegate al citato testo unico. Ciò che rileva ai fini della richiesta di indennizzo, pertanto, è che le malattie contratte dal lavoratore derivino dal lavoro dallo stesso svolto.

Di conseguenza, la possibilità per il lavoratore di provare l’origine professionale di qualsiasi malattia comporta necessariamente la scomparsa dei criteri selettivi del rischio professionale, potendo essere indennizzate tutte le patologie fisiche e/o psichiche riconducibili al rischio del lavoro, e ciò a prescindere che quest’ultimo riguardi la sua organizzazione oppure le modalità con le quali viene svolto dal lavoratore.

L’INAIL, pertanto, dovrà indennizzare, in casi analoghi a quello esaminato dalla Suprema Corte di Cassazione, anche eventuali disturbi dell’adattamento, con ansia e depressione, contratti dal dipendente a causa dello stress lavorativo derivante da un numero elevato di ore di lavoro straordinario.

separator
English